Stampa

PSF incontra Pastorale del Lavoro di Como

on .

 
Il Centro Studi Sociali contro le mafie Progetto San Francesco ha incontrato Don Giuseppe Corti, guida della Pastorale del lavoro e della Custodia del Creato della Diocesi di Como
 
 
 
La crisi rischia di minare la fondamenta di valori e relazioni della comunità, dopo un vero e proprio genocidio di imprese. Nel mondo del lavoro tale condizione di fragilità rischia di anticipare l'opera di radicamento della criminalità organizzata, capace da sempre di sfruttare i bisogni delle persone. Le difficoltà occupazionali ed economiche delle famiglie e delle imprese possono trasformarsi così in veri e propri strumenti di consenso sociale dei clan, che al nord possono non usare la violenza come mezzo politico privilegiando la disponibilità di denaro (oltre 120 miliardi di euro l'anno di giro d'affari presunto) come vera e propria arma di ricatto.
La Lombardia e il comasco non sono terre di mafia, ma rischiano di essere esposte al contagio mafioso, attraverso il drammatico ampliamento della zona grigia degli affari e dei faccendieri.
Purtroppo in alcuni casi i denari dei boss entrano in circolo nel tessuto economico sano attraverso "porte" all'apparenza legalmente ineccepibili: il gioco d'azzardo nelle slot machine house, la compravendita di valori in contanti e l'auto riciclaggio con esercizi commerciali. In tale panorama diventa nevralgico il ruolo di coesione sociale che il sindacato e la chiesa possono agire, sollecitando tutti i protagonisti ad unirsi in una nuova stagione di responsabilità e di attenzione.
Il Centro Studi Sociali contro le mafie Progetto San Francesco pertanto chiede aiuto e cooperazione alla Pastorale del Lavoro e alla Custodia del Creato della Diocesi di Como, con la fiducia di programmare un percorso comune di formazione alla giustizia e di attenzione alla famiglia.
 
Alessandro de Lisi
Direttore del Centro Studi Sociali contro le mafie Progetto San Francesco

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I Cookie tecnici impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra cookie policy.

Accetto i Cookie da questo sito.