Stampa

MORI, DI DONNO e la SIGNORA BORSELLINO

on .

DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA  Centro Operativo Palermo   PDF intercettazioni

OGGETTO: Verbale di trascrizione integrale della conversazione telefonica registrata, in entrata, sull'utenza cellulare nr. 33511301--- in uso a MORI Mario, nato a Postumia Grotte (TS) il 16.5.1939, residente a Roma, viale Beata Vergine del Carmelo nr. 180.-----//

L'anno 2012, addì 18, del mese di Maggio, alle ore 12.00, in Palermo, presso la sala intercettazioni dell'ufficio in intestazione.---// Noi sottoscritti Ufficiali di P.G.: Sostituto Commissario BONFERRARO Salvatore ed Assistente Capo Carollo Carmelo, in servizio presso il suddetto Ufficio, diamo atto che nel corso dell'intercettazione telefonica effettuata sull'utenza cellulare nr. 335/1301128, disposta con decreto nr. 1950/11 N.R.!. D.D.A., emesso il 04.11.2011 dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo - nell'ambito del procedimento penale nr. 11609/08 N.R.G. N.C. D.D.A., abbiamo registrato e trascritto, attraverso il sistema RCS-MITO, al progressivo 1621, la seguente conversazione avvenuta alle ore 09:15 dell'08.03.2012, proveniente dall'altra utenza intercettata 3403359--- (decreto 2423/11) in uso a DE DONNO Giuseppe, nato a Santeramo in Colle (BA) il 21.12.1963, residente a Roma, via Bellinzona nr. 27.

La conversazione intercorre tra i predetti DE DONNO Giuseppe e MORI Mario.

MORI=Pronto ...

DE DONNO=Signor Generale comandi...

MORI=Buongiorno...

DE DONNO=Come sta... tutto bene?

MORI=Tutto bene... si... andiamo avanti...

DE DONNO=Ha visto Repubblica però quella online su internet...

MORI=No...

DE DONNO=Perché... su quella cartacea credo che non fatto in tempo ...ma online...

MORI=Uhm...

DE DONNO=C'è un articolo che riguarda gli arresti fatti da Caltanissetta... per la strage...

MORI=Si...

DE DONNO=E... in cui... Repubblica va giù pesantemente su

Subranni... a quanto dice risulterebbe indagato per associazione mafiosa a Caltanissetta...

MORI=Uhm... questo...

DE DONNO=Praticamente la ricostruzione di questa storia parte da due episodi dal fatto che, secondo due Magistrati Russo e un altra, Borsellino avrebbe, un giorno in ufficio, tra le lacrime, e quindi piangendo, confidato che un amico Carabiniere lo aveva tradito, senza fare il nome...

MORI=Si...

DE DONNO= E loro ricollegano questo episodio a un cena avvenuta uno, due giorni prima a Roma, con ufficiali del ROS",

MORI=Uhm...

DE DONNO=A cui ritengono che Borsellino facesse riferimento ...

MORI=Uhm...

DE DONNO=Era la cena di Subranni...

MORI=Si...

DE DONNO= L'altro episodio è relativo alla dichiarazione della moglie di Borsellino che racconta due episodi specifici ...

MORI= Son due cazzate.. sono ... mi sembra...

DE DONNO= Ma guardi... eh ... si.. l'altro ... la Signora dice che il marito gli ha detto ... prima gli aveva raccontato, verso metà giugno...

MORI= Uhm...

DE DONNO= Che esisteva una sorta di trattativa tra Stato e Mafia... però senza specificare cioè ... una ... una discussione... perché dice la Signora non mi ha mai parlato di trattativa ...

MORI=Uhm...

DE DONNO= Tra... lui dice la Signora tra servitori infedeli e Cosa Nostra...

MORI=Si...

DE DONNO= E poi... qualche giorno prima di morire gli avrebbe detto che, ho visto la morte in faccia, sono sconvolto perché mi hanno detto che Subranni è punciutu...

MORI=Uhm...

DE DONNO= E... e in quella sede aggiunge che lui dice non sarebbe morto per la Mafia, ma perché i suoi colleghi, qualcun altro l'avrebbero fatto morire...

MORI=Uhm...

DE DONNO= Allora tutta questa cosa Caltanissetta la ... diciamo così... la ... la ricostruisce e dice che con le dichiarazioni dei vari pentiti, con le dichiarazioni di Brusca e con varie dichiarazioni, sostanzialmente... uhm... Borsellino sarebbe morto perché indicato a Cosa Nostra come un ostacolo a questa trattativa ...

MORI=Si, si...

DE DONNO= E però da quello che dice non sarebbe... eh... riconducibili ai contatti tra noi e Ciancimino

MORI=Uhm...

DE DONNO=Sarebbe riconducibile ad un'altra situazione tanto è vero che Caltanissetta fa riferimento alla vicenda dei 41 bis ...

MORI=Uhm...

DE DONNO=Quindi alle ...dicendo che la versione che ha dato Conso non è assolutamente attendibile ... e non assolutamente verosimile

che Conso possa aver deciso l'eliminazione del 41 bis da solo... quindi su questo lascia aperto un altro tema di indagine...

MORI=Si...

DE DONNO=Per cui in questa ricostruzione ... diciamo cosi.. non c'entrano i nostri contatti con Ciancimino ...

MORI=Si...

DE DONNO=Tra l'altro Caltanissetta nell'ordinanza afferma che Massimo Ciancimino è assolutamente inattendibile, che non ha nessun merito, le sue dichiarazioni sono fatte più per proteggere Cosa Nostra che per tutelare altre circostanze, e lo fa per proteggere il patrimonio, quindi è assolutamente, totalmente inattendibile, e che l'unico merito che ha, e che con la sua collaborazione comunque non attendibile ha costretto altre persone a fare dichiarazioni che probabilmente san state mosse dal timore che Ciancimino sapesse alcune cose e quindi sapendole lui si sono anticipate ... veramente tutti quelli che hanno recuperata Ia memoria no?

MORI=Si...

DE DONNO= Quindi a parte dice questo merito indiretto che lui ha avuto ... per il resto è assolutamente... non... non calcolabile..

MORI=Uhm...

DE DONNO=ln questa ricostruzione però chiaramente... indaga Subranni per 416 bis... Caltanissetta.. perché con questa ricostruzione probabilmente... diciamo così... il traditore di tutta questa storia... Sarebbe il Generale Subranni, comandante del ROS... di qui si spiega il perché lui... non ... si era così avvilito, proprio in virtù dei rapporti che lui aveva con Subranni ...

MORI=Uhm...

DE DONNO=Adesso tutto questo ma è un cazzeggio puro ...

MORI=Si, si...

DE DONNO= L'unica cosa che per carità a distanza di anni, ma bisogna vedere cioè la Signora, per carità, io non ho letto il verbale, però sembrerebbe teoricamente così corretta, nel senso che la Signora volendo poteva raccontare quello che voleva.. visto che c'è tutta questa cosa, poi la racconta adesso ... la Signora..

MORI=E appunto ...

DE DONNO=Poteva pure... poteva pure inventarsi, che ne so, che il marito le aveva parlato di lei di me...

MORI=Si,si...

DE DONNO=Della trattativa e... invece su questo è molto corretta.. cioè non dice niente... non mi ha mai parlato di trattativa, non mi ha mai parlato di questi Carabinieri, non mi ha mai detto niente...

MORI=Uhm, uhm...

DE DONNO=Racconta solo stu fatto su Subranni... il che se si voglia ammettere... cioè perché pigliarsela con Subranni? Probabilmente... non lo so dico e ... però ipotizzo, può darsi pure che sia vera sta storia che gli ha fatto sta confidenza Borsellino ... però il punto è chi cazzo gliel'ha detto a Borsellino, ammessa che sia vera questa storia... che Borsellino poi fa una confidenza... ai magistrati non dice il nome e parla di un amico Carabiniere...

MORI=Uhm...

DE DONNO-Però amico Carabiniere potrebbe essere Canale",

MORI-E certo",

DE DONNO=Per il fatto che lui pubblicamente in ufficio piange, cioè gli escono delle lacrime, sul divano, a questi due non gli dice nulla, dice però... dice sono distrutto perché mi ha tradito un amico Carabiniere...

MORI=Si..

DE DONNO=Eh" amico era più Canale con il Generale Subranni".

MORI=Vabbè... certo".

DE DONNO-Quindi che non abbia saputo Qualcosa su Canale? E questo chiaramente su di lui visto i rapporti con Canale può averlo sicuramente sconyolto".

MORI=Vabbè questa è un pochettino più logica ...

DE DONNO=Però questo ... loro eh... devo dire la verità.. questi due... poi non so se sta cosa è vera o meno... dice non ci ha detto chi era", e hanno ricollegato alla cena", dicendo che sicuramente era alla cena. Ma la cena probabilmente c'era pure Canale. lo non ho", non mi ricordo sto fatto ... Quindi ...

MORI= Si c'era Canale",

DE DONNO= Quindi non è detto che sia Subranni.. perché mo...

il problema è che Subranni non è stato mai indagato. Canale è stato assolto", è dura andare a dire che è Canale",

MORI= Si, si...

DE DONNO=E poi c'è questa tegola della Signora che purtroppo a questo punto identifica lui, perché dice su lungomare dice ho visto la morte in faccia ... perché l'ho incontrato dice m'hanno detto che Su... cioè lui lo dice ... la Signora specifica che lo dice ... quasi come se lui quasi fosse sorpreso, amareggiato ...

MORI=Uhm...

DE DONNO= E mo... ammesso che si vero pure che lui abbia fatto questa confidenza alla Signora... eh... però adesso non si sa chi gliel'ha detta ... chi gliel'ha raccontata sta stronzata a Borsellino... sicuramente se gliel'hanno raccontata casomai quello era sconvolto cioè figuriamoci... comanda il Ros , lo conosceva da una marea, gli viene sto dubbio, lo posso pure capire che stava agitato in quel periodo storico... però..

MORI=Si, si...

DE DONNO= Cioè.. voglio dire ... onestamente mo lei c'era... io ho parlato pure con altri cioè ... a me cioè se il Generale Subranni era punciutu... a noi non ci ha mai rotto il cazzo su niente... .

MORI=Appunto...

DE DONNO=Voglio di... era comandante del ROS ... cioè... se...

MORI=Poteva fare quello che voleva... ci poteva dirottare su tutto ...

DE DONNO=Ma certamente... cioè ma non mai... io penso che nessuno al ROS, di quelli che ha lavorato sulla Sicilia, ha mai avuto una chiacchiera ... voglio dì...

MORI=No, no ...

DE DONNO=L'indagine sugli appalti la... l'ha fatta ... la voleva che andasse avanti... ha spinto, ha fatto la lite con Giammanco quando non ci dava le misure di prev.. gli arresti... cioè abbiamo fatto tutte quelle indagini successive per anni... non ci ha mai detto di non fare una cosa... cioè... io non penso ... ma...

MORI=Mano...

DE DONNO=Abbiamo fatto una marea di operazioni di servizio...

MORI=Assolutamente... pure quando gli dissi che avevo contattato Ciancimino lui non è che mi disse ...

DE DONNO=lnfatti... assolutamente...

MORI=Stai attento perché è pericoloso...

DE DONNO=Certo... però voglio dì... pure quando Ciancimino ha fatto le dichiarazioni verbali non ha mai detto, portatemi i verbali, fatemi leggere i verbali oppure non pigliate a verbale Ciancimino ... cioè.. proprio non... mi se... io.. però voglio di...mo non abbiamo capito veramente un cazzo per tanti anni...

MORI=No... impossibile...

DE DONNO=Che poi...

MORI=Hanno trovato un uomo debole in questo momento, lo stanno mettendo sotto ...

DE DONNO=Ma che poi a questo si possa abbinare un'idea, tra virgolette, alla Contrada, cioè che è il suo vecchio modo di lavorare.. lui è stato sempre... lei lo sa tutte le polemiche a Palermo ... Russo... Colonnello Russo.. tutte ste cose qua... che casomai conosceva...

MORI=Si, certo...

DE DONNO=Però cazzo voglio dì... il rapporto Michele Greco cioè,

l'ordinanza del maxiprocesso cioè... Subranni ha scoperto i Corleonesi e poi che fa dopo si è pentito... s'è punciutu dopo che ha...

MORI=Ma...

DE DONNO=Mi pare veramente una cazzata... cioè... non lo so però ... da Maggiore è stato quello che ha creato il maxiprocesso con Falcone e poi dopo da Generale... e che cosa ha fatto ... mi pare veramente una stronzata.. però ... il dramma è che Repubblica ci va giù pesante perché domani sarà sicuramente pure stampato ...

MORI=Uhm, Uhm...

DE DONNO=Perché l'articolo se lei lo vede dice "tradito da un Carabiniere"... eh...

MORI=Si...

DE DONNO=E Caltanissetta praticamente... ma bisogna recuperare... perché l'ordinanza è mille pagine.. quindi bisogna leggerla per bene... però ...

DE DONNO=leri... hanno fatto degli arresti... hanno notificato la misura cautelare in carcere a Madonia come mandante della strage...

MORI=Uhm, Uhm...

DE DONNO=A due come esecutori... a Spatuzza e a un altro ...

MORI=Uhm...

DE Donno=E quindi loro escludono che... la presenza e il coinvolgimento dei Servizi in questa ordinanza... almeno per quello che dice Repubblica quindi chiudono tutto il capitolo

(incomprensibile) ...

MORI=Si, si...

DE DONNO=E danno una chiusura definitiva al... resta aperto però il capitolo del 41 bis perché loro ritengono che non sia vera la versione di Conso che dice che ha fatto tutto da solo ... però se il punto..se.. se però Caltanissetta identifica la trattativa con questa che è giugno quindi non siamo noi... cioè ammesso che i nostri contatti potevano essere ipotizzati con la trattativa, non siamo noi... perché è giugno... lui lo sa a giugno e noi a giugno non stavamo ancora parlando con Ciancimino quindi... e questo spiega perché si trova con tutta la storia Conso ... quindi bisogna capire chi stava facendo all'epoca la trattativa che poi ha portato la decisione di Conso di fare quello che ha fatto ...

MORI=Ma no.. il problema è questo ... io penso che questo dipenda dal fatto che loro individuano a giugno il problema quando viene tolto Amato e messo Capriotti no... che poi il 26 di giugno fa quel documento è rinnova un pochettino (incomprensibile) ...

DE DONNO=Certamente... Ma... loro l'unico riferimento che fanno a noi è il fatto che dice che Borsellino sapeva della ... dei contatti dei Ros perché glielo dice la Ferraro ...

MORI=Uhm...

DE DONNO=Però...voglio dì sono i contatti... cioè noi non stavamo discutendo con Ciancimino...quindi non si può ipotizzare che fosse questo ... e comunque il 41 bis poi lo toglie Conso, non c'entra niente con l attività che abbiamo fatto noi..

MORI=Si,si...

DE DONNO= Per cui sembrerebbe abbastanza chiaro questo

nell'ordinanza... e la cosa brutta è questo attacco proprio bestiale a Subranni che domani ma... online lo leggono poche persone...

MORI=Si, si...

DE DONNO= Domani va su tutti i giornali, poveraccio gli piglia l'infarto ...

MORI=Uhm...

DE DONNO=Non so se bisogna prepararlo ...

MORI=Si adesso magari parlo con Basilio vediamo un po...

DE DONNO=Eh... perché secondo Repubblica lui è indagato di 416 bis cioè... a Caltanissetta

MORI=Uhm..

DE DONNO=Quindi... mi sembra un cazzeggio puro Signor Generale proprio...

MORI=E mò devono dimostrare ....(incompresibile)

DE DONNO=Si... è il nuovo Contrada...

MORI=Si,si...

DE DONNO=Mo la devono scaricare a lui...

MORI=Uhm... Vabbè mo adesso vediamo un pochettino di leggere

poi magari vediamo... ci risentiamo va...

DE DONNO=Sissignore...

MORI=Grazie...

DE DONNO=Comandi...

MORI=Arrivederci ...

DE DONNO=Comandi...

 

 

MORI, DE DONNO E DELL'UTRI

DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA  Centro Operativo PALERMO

OGGETTO: Verbale di trascrizione integrale della conversazione telefonica registrata, in entrata, sull'utenza cellulare llf. 33511301128 in uso a MORI Mario, nato a Postumia Grotte (TS) il 16.5.1939, residente a Roma, viale Beata Vergine del Carmelo llf. 180.-----//

L'anno 2012, addì 12, del mese di marzo, alle ore 16.00, in Palermo, presso la sala intercettazioni dell'ufficio in intestazione.

Noi sottoscritti Ufficiali di P.G.: Sostituto Commissario BONFERRARO Salvatore e Brigadiere Capo CC. VITALE Pietro, in servizio presso il suddetto Ufficio, diamo atto che nel corso dell'intercettazione telefonica effettuata sull'utenza cellulare llf. 335/1301128, disposta con decreto llf. 1950/11 N.R.I. D.D.A., emesso il 04.11.2011 dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo - Dr. Antonino DI MATTEO - nell'ambito del procedimento penale llf. 11609/08 N.R.G. N.C. D.D.A., abbiamo registrato e trascritto, attraverso il sistema RCS-MITO, al progressivo 1669, la seguente conversazione in entrata proveniente dall'utenza cellulare llf. 340/3359---, avvenuta alle ore 12,48, dell’8 marzo 2012. ----II

La conversazione intercorre tra DE DONNO Giuseppe, nato a Santeramo in Colle (BA) il 21.12.1963, residente a Roma, via Bellinzona llf. 27, e MORI Mario, in oggetto generalizzato

Pronto... DE DONNO = signor Generale, comandi

MORI = si, no volevo dire cosi, a mente fredda, mi sembra che anch'io..., non l'ho letta ancora, però mi hanno detto che l'articolo del Corriere non è ..., un solito..., esprimere nostre considerazioni o mi sbaglio?

DE DONNO= quello di oggi?

MORI = si

DE DONNO = no, oggi non l'ho visto signor Generale

MORI = si, no parla un pochettino circa..., sui fatti ovviamente di Caltanissetta

DE DONNO= ma guardi

MORI = ..inc... dichiarazioni ..inc...

DE DONNO= si, no, no ma guardi ma..., eh.., quello di oggi non l'ho visto, adesso me lo vado a vedere, però, vedo che cioè in generale..., mi sembra molto chiaro, l'unica cosa..., non so se lei ha avuto modo..., stamattina c'é un articolo un pò strano sul Fatto Quotidiano...

MORI = uh..., no..., non l'ho visto

DE DONNO = no, io non lo compro, ma mi hanno avvisato, cioè, però voglio dire, mi sembra, allora sostanzialmente..., in due minuti è questa..., una giornalista del Sole

MORI=uh

DE DONNO = racconta di aver incrociato per puro caso nei giorni scorsi al bar Giolitti vicino al Parlamento

MORI=uh

DE DONNO = Calogero MANNINO..., oh..., cioè no nei giorni scorsi, qualche giorno fa MANNINO che parlava. con altra persona e di avere orecchiato una conversazione

MORI =si

DE DONNO = eh..., nella quale MANNINO diceva: questa volta ci fottono dice questi hanno capito tutto, devi avvisare DE MITA

MORI=uh

DE DONNO = se lo chiamano a Palermo deve dire esattamente le cose che ho detto io cioè tutti dobbiamo dire la stessa cosa

MORI=uh

DE DONNO = perchè questa volta ci fottono, dice, perchè quello stronzo di Massimo CIANCIMINO

MORI=uh

DE DONNO = ha detto una marea di minchiate

MORI=uh

DE DONNO = ma su di noi ha detto la 'verità, per cui dice è importante che dici a DE MITA che se viene chiamato dobbiamo dire tutti la stessa cosa

MORI = be mi sembra una grande stronzata, va

DE DONNO = lei

MORI = cosa c'entra

DE DONNO = no, no lei poi di questa cosa scatta una fotografia con il suo telefono alle due persone che parlano, perchè lei non riconosce la persona che parla con MANNINO

MORI = eh...

DE DONNO = e consultatasi con il suo Direttore e con il vice Direttore..., al secolo TRAVAGLIO

MORI=si

DE DONNO = decide di presentarsi da INGROIA a Palermo

MORI = e be..., giusto da INGROIA!!

DE DONNO = racconta questo episodio, consegna questa fotografia in cui MANNINO, altra persona risulta essere, eh..., il Senatore GARGANI, eh..., vecchia

MORI = non lo conosco

DE DONNO = D.C., GARGANI quello..., Giuseppe GARGANI

MORI = ah...

DE DONNO = si, si, si MORI = si, si come no

DE DONNO = eh..., praticamente racconta questo fatto ..., a Palermo MORI=uh

DE DONNO = eh..., finisce lì. INGROIA gli dice che l'episodio è secretato, lei nell'articolo dice che gli ha detto che essendo una giornalista lo avrebbe raccontato e chiaramente da questa storia ci fa tutto un romanzo

MORI=si .

DE DONNO = dicendo ..., che questo spiega i rapporti tra D.C. contro il P.C...., DE MITA, CRAXI, mazzi e chi più ne ha più ne metta

MORI = ma non c'entriamo?

DE DONNO = no, noi non c'entriamo niente

MORI = eh..., appunto

DE DONNO = però, signor Generale anche questa mi sembra ...inc...

MORI = ...inc...

DE DONNO = si, perchè voglio dire intanto lei dice che l'ha sentito lei..., il che io posso dire che un giorno ho visto INGROIA che parlava con uno..., e ha detto stavolta a questi me li inculo perchè mi stanno sul cazzo..., cioè voglio dire non è

MORI = eh..., appunto, si, si, si

DE DONNO = hanno lo stesso identico valore

MORI = si, si

DE DONNO = perchè proprio..., eh..., va bene questo fa parte della ...inc...

MORI = poi mi dicono che c'è anche..., però io li ho comprati ma sono arrivato adesso da Bologna quindi..., eh..., c'é sul Foglio un articolo di Cirino POMICINO sulla vicenda .

DE DONNO=si

MORI = e poi anche sul Riformista l'articolo di MACALUSO che sicuramente continua a fare battaglia a nostro favore ..., per fortuna

DE DONNO = ma, ma guardi io credo che veramente tutti hanno capito esattamente com'è la storia

MORI=eh

DE DONNO = e che le vicende non sono assolutamente collegate e che non c'entrano proprio assolutamente nulla MORI = si, si

DE DONNO = eh..., il problema sarà vedere adesso quanto la Procura di Palermo vorrà..., tra l'altro anche la vicenda del Senatore DELL'UTRI è effettivamente

MORI = veramente una mazzata terrificante per loro

DE DONNO = mostruosa, mostruosa..., signor Generale, mostruosa..., eh

MORI = sono contento per lui, perchè insomma

DE DONNO = gli ho telefonato ieri sera

MORI = ha fatto bene

DE DONNO = alla faccia dei palermitani se mi ascoltano ...inc... Senatore dico sono contento, questo tutto sommato dimostra che forse in questo paese sia rimasta

MORI = si, si

DE DONNO = chiaramente era..., no Colonnello dice mi ha fatto piacere..., dice sono veramente felice, perché, si..., è vero ogni tanto qualcuno serio c'è. Quindi va bene, tutto, però questo dimostra che sta crollando tutto, piano piano comincia a crollare questo cazzo di discorso. Non ha speranze proprio signor Generale

MORI = no, no, va bene cosÌ, va bene, ieri ho presentato il libro

DE DONNO = com'è andata a Bologna?

MORI = ma è stato un successone perché, eh, abbiamo... , hanno acquistato 62-63 copie proprio adesso ...inc...

DE DONNO = ma questo è buono..., tra l'altro stiamo organizzando questa di Milano, io..., mi hanno detto di ufficializzarla a Como

MORI=eh

DE DONNO = ma è importante signor Generale, perchè la gente deve capire, deve conoscere questa storia MORI = si, si, si

DE DONNO = non...

MORI = ma guardi se lei riesce..., come mi aveva detto a Lecce, tenga conto che c'è Giovanni PELLEGRINO che partecipa ...mc...

DE DONNO = si, si, no ..., ma la stiamo organizzando pure a Lecce, la stiamo facendo signor Generale, ma poi, nei prossimi giorni caso mai la vengo a trovare e facciamo un piano di lavoro

MORI = va bene, d'accordo

DE DONNO = comandi )

MORI = grazie, arrivederci

DE DONNO = comandi, comandi' L.C.S.in data e luogo di cui sopra.

 

DE DONNO e RAF

DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA  Centro Operativo Palermo

OGGETTO: verbale di trascrizione di conversazione telefonica intercettata sull'utenza nr. 3403359285 in uso a DE DONNO Giuseppe nato a Santeramo in Colle (BA) il 27.12.1963, residente a Roma in via Bellìnzona n. 27.----//

L'anno 2012, addì 18 del mese di Maggio, alle ore 15.50, negli uffici del Centro Operativo DJ.A. di Palermo.----// Noi sottoscritti Ufficiali di P.G. Sostituto Commissario Bonferraro Salvatore Assistente Capo Carollo Carmelo, in servizio presso l'Ufficio in intestazione, diamo atto che nel corso dell'intercettazione telefonica eseguita sull'utenza in oggetto indicata, disposta con decreto nr. 2423/11 emesso dalla D.D.A. presso la Procura della Repubblica di Palermo in data 21.12.2011, nell'ambito del procedimento penale nr. 11609/08 N.C, abbiamo proceduto alla trascrizione della conversazione intercettata alle ore 09.57.10 del 08.03.2012, progressivo n. 4602, in partenza dall'utenza 340-3359---, in uso a DE DONNO Giuseppe, diretta all'utenza 335· 1356---, in uso a tale RAF, (Raffaele DEL SOLE, nato a Formicola (CE) il 23.08.1961, Ufficiale dell'Arma dei Carabinieri).---// L'intercettazione viene eseguita con procedura MITO della R.C.S di Milano, presso la sala ascolto della Procura della Repubblica di Palermo con remotizzazione negli impianti di questo Centro Operativo.------------//

RAF=Eh

DE DONNO=No, scusami, e che sono a Milano, mi sto andando a pigliare un caffè

con Enzo De Donno... (omonimo Ufficiale dell'Arma dei Carabinieri -NDR)

RAF= Ah,ah,ah ...

DE DONNO=Perché qui guarda... tu stai con le piante carnivore... ma pure noi

stiamo rovinati... compare...

RAF=Si e...

DE DONNO=Oh, ci fanno morire... le banche ci fanno morire...

no li tiene ...

DE DONNO=Se puoi è un'azienda grande ti danno quello che cazzo vuoi... sa se io

ho via i soldi, non c'è bisogno che mi dai altro soldi, hai capito? l soldi dalli a chi

RAF=No, ma le dinamiche so queste... che si arricchiscono sempre di più i più

ricchi e si impoveriscono tutti gli altri...

DE DONNO=Ci fanno morire... devi andare a parlare mò apri un altro conto ...

chiedi i fidi a quest'altro ... poi devi andare con amicizie ..

RAF=E lo so, lo so ...

DE DONNO= Perché non è che vai la e ti aprono il conto ...

RAF=lmmagino, immagino...

DE DONNO=Che garanzia ci dà? sta minchia. Ma una bella minchia se la vuoi...

arrostita ah,ah,ah ...

RAF=Senti, sentivo stamattina le ... le notizie ... su ... su.. su.. su via d'Amelio ...

DE DONNO=Caltanissetta, si...

RAF=Caltanissetta si... eh..

DE DONNO=Ma si...

RAF=Ancora si parla della trattativa con la speranza che abbiano capito che.,

che.. che... di quale trattativa si parla...

DE DONNO=Ma.. guarda... credo che Caltanissetta abbia capito ...

RAF=Eh...

DE DONNO=Perché se va su 'Repubblica online...

RAF=Eh...

DE DONNO=Non su quella scritta, su quella online .

RAF=Si... c'è qualche passaggio che non ho capito .

DE DONNO=C'è un passaggio ... c'è un ampio... si..

RAF=Si...

DE DONNO=No, anche perché loro fanno riferimento chiaramente alla ... al 41 bis di Conso ...

RAF=Si, si... non è verosimile che lui abbia deciso tutto da solo ...

DE DONNO=Che dicono che le dichiarazioni di Conso non sono attendibili perché

RAF=Uhm. Uhm... ho capito ...

DE DONNO=Quindi... la cosa brutta invece di questa cosa... è che pare che hanno

indagato Subranni di 416 bis ...

RAF=Si, figurati...

DE DONNO= Si, perché Repubblica dice che Subranni sarebbe il traditore ... di Borsellino.. io su questo ho qualche dubbio perché se tu ti vai a leggere la ricostruzione che fa Repubblica che la piglia dall'ordinanza ...

RAF=Uhm. Uhm...

DE DONNO-Nei passaggi in cui loro fanno riferimento.., al fatto che Borsellino abbia confidato a due mi ha tradito "un amico Carabiniere" io penso che non facesse riferimento a Subrannni.

Borsellino", ma facesse riferimento a qualcun altro", che poteva essere Carmelo",

RAF=Na faccia di cazzo.. minchia...

DE DONNO=Perché loro basano questa... allora l'accusa è basata su due punti...

RAF=Uhm...

DE DONNO=Sulle dichiarazioni di Russo e di un'altra Magistrato che non mi ricordo chi cazzo è...

RAF=Ma Russo chi, il PM?

DE DONNO=Si, il PM...

RAF=Figurati...

DE DONNO=Che dicono che un giorno in Procura... Borsellino con le lacrime agli occhi, cioè quasi piangendo ...

RAF=Uhm...

DE DONNO= Gli confidò che aveva scoperto che "un amico Carabiniere" lo aveva

tradito ... e loro però... non gli disse il nome...

RAF=Uhm...

DE DONNO-E loro intuirono che si faceva riferimento a una persona",

RAF=Che era (incomprensibile) ...

DE DONNO-Presente a una cena...

RAF=Ah...

DE DONNO-Fatta due giornj prima al ROS... a questa cena. c'è sia Subranni che Carmelo Canale...

RAF=Canale ...

DE DONNO=Però loro non dicono nulla. L'altro dato di accusa è la dichiarazione che fa la Signora Agnese...

RAF=Uhm...

DE DONNO=Che dice che qualche giorno prima di morire, lui, dice molto corretta Signora, perché poteva raccontare che cazzo voleva a dire la verità secondo me....

RAF=Si... è chiaro..

DE DONNO=Secondo me forse la Signora allora dice la verità...

RAF=Si... è chiaro..

DE DONNO=Però dice che non ha mai parlato di trattative. non ha mai niente... l'unica cosa è che lui sconvolto le dice ho visto la morte in faccia perché eli avevano detto che Subranni era punciutu...

RAF=Era punciutu...si però c'è chi ne parla come una battuta ...(incomprensibile)

DE DONNO=Eh, ho capito ... però...

RAF=C'è chi invece...

DE DONNO=Ora vallo a spiegà stu cazzo

RAF=Eh stu cazzo...

DE DONNO=Perché... e poi lui dice io non morirò per la Mafia ma mi faranno morire i miei colleghi... dice la moglie...

RAF=E questa... e questa...

DE DONNO=E questa è vera... però il Problema è adesso...

RAF=Con queste dinamiche che si aggiravano in quel Palazzo di Giustizia ... quando c'era lui li... sti cazzi...

DE DONNO=Però io penso che la Signora in questo frangente ----. eventualmente poteva raccontare quello che voleva.. cioè poteva dire mi ha parlato di Mori. mi ha parlato di De Donno... invece molto corretta", quindi... io poi non la conosco la Signora Agnese però perché dovrebbe inventarsi questa cazzata Su Subranni... per cui presumo pure che probabilmente Borsellino l'abbia pure fatta sta battuta con la Signora ora...però bisognavedere che cazzo intendeva lui ... cioè chi ha detto

detto ... che cosa era Questo sospetto cioè ... cioè di Qui mo... mo ... cioè ho tanto !'impressione mo vogljono mettere in mezzo a Subranni come a Contrada... hai capito? vogljono trovare un altro capro espiatorio a cui scaricare tutta a storia...

RAF= Il problema sai qual è? Il problema sai qual è? Che dopo 20 anni con la

sovrapposizione fisiologica anche dei... dei ricordi...

DE DONNO=Come cazzo fai a...

RAF=E... può darsi che venga pure difficile e... come dire collocare una battuta e.. emetterla...

DE DONNO=Lo so, ma infatti...

RAF=Tra quella che fa ridere o fra quelle che provocano timore ...

DE DONNO=Infatti... la Signore dice che Borsellino era incazzato ... quindi

probabilmente che fosse una battuta lo evin...

RAF=Ma nell'ultimo periodo, ma nell'ultimo periodo questo era veramente...

DE DONNO=Ecco, però sai cos'è ... casomai gliel'hanno pure detto a Subranni cioè

a Borsellino... poi vai a capire mo cosa pensava Borsellino!!! poi l'amico

Carabiniere. non è Subranni cioè Quello piange e dice l'amico Carabiniere ... secondo me fa riferimento ad altro!!!

RAF=Beh, per piangere insomma, deve fare riferimento a una persona molto vicina ...

DE DONNO=E cazzo se si mette poi... uno come a lui che piange e dice: mi ha tradito l'amico Carabiniere.... è una cosa brutta...

RAF=E. certo ... e certo ... Boh che te devo di compà...

DE DONNO=Bisogna leggere l'ordinanza...

RAF=Comunque, guarda, veramente...

DE DONNO=E' un puttanaio .... non finisce più sta storia .

RAF=E' una cazzo di paese guarda.... un paese e merda un cazzo di paese...

DE DONNO=Compà tutto a posto tu. Mi raccomando, assumi il comando e poi ti vengo a trovà ...

RAF=Eh va bene va...

DE DONNO=(ride)

DE DONNO-Hai chiamato il Procuratore?

RAF=Si. si, si, si...

DE DONNO=Bravo

RAF=...MÒ", sono passato",

DE DONNO-stai tranquillo ...

RAF-Ho detto quello che pensavo, poi ..,eh..,che ti devo dire?

DE DONNO=Tranguillo

RAF=No, ma assolutamente, per quanto mi riguarda

DE DONNO=Vabbè...

RAF= Cerchiamo come al solito di fare onestamente il nostro lavoro...

PEPPONE....

DE DONNO=Ciao compare...buona giornata

RAF=Salutami ." incomprensibile....

DE DONNO=Ciao

RAF=Ciao, un abbraccio, ciao, ciao

 

 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I Cookie tecnici impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono gi√† stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra cookie policy.

Accetto i Cookie da questo sito.