Stampa

PISA - Giornata di studi Cisl su morti sul lavoro, terremoti e infiltrazioni mafiose nelle imprese

on .

Anche il segretario confederale della Cisl Maurizio Petriccioli, il presidente del Tribunale di Palermo Leonardo Guarnotta e il primo cittadino de l’Aquila Massimo Cialente alla giornata di studi su morti bianche, terremoti e infiltrazioni mafiose che la Cisl di Pisa organizza per venerdì all’auditorium del polo tecnologico di Navacchio. Morti bianche – Da gennaio a fine maggio, in provincia di Pisa, tre persone sono morte nel luogo di lavoro. «Ma molte di più sono gli operai e gli artigiani morti in seguito a malattie di origine professionali. E che, purtroppo, sfuggono ai report annuali dell’Inail» commentano gliesperti dell’Inas, il patronato della Cisl.
Su questo tema si confronteranno, al mattino, amministratori, sindacalisti, medici di medicina del lavoro, legali.
Terremoti – Alcuni sindacalisti della Cisl di Pisa hanno visitato, in questi mesi, l’Aquila e Modena, portando la loro solidarietà ai lavoratori terremotati. Delle macerie e della ricostruzione parleranno amministratori, sindacalisti, giornalisti, vigili del fuoco, volontari.
Per una cultura della legalità  - La mafia sta provando ad attecchire anche in Toscana. Con questa preoccupazione alcune categorie della Cisl (i bancari e gli edili, in particolare) hanno dato vita ad una associazione di promozione sociale, il «centro studi sociali contro le
mafie – progetto San Francesco», sede principale il comune di Cermenate (Co). Obiettivo di «progetto San Francesco»: la promozione di una cultura della legalità. Di tutto questo parleranno magistrati, sindacalisti ed i promotori del progetto.

PISAInforma.it 27.6.2012

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I Cookie tecnici impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra cookie policy.

Accetto i Cookie da questo sito.