Stampa

Sapori che sanno di legalità con Fiammetta Borsellino a Firenze

on .

 FIAMMETTA VERDE 2.400

Sabato 22 settembre 2018 dalle ore 9.30 presso la Loggia di Piazzale Michelangelo a Firenze, alcune classi dell'Istituto Alberghiero Saffi di Firenze hanno preso parte a “Sapori che sanno di legalità: il femminile che fa la differenza”. L’incontro è stato organizzato dall’associazione per la legalità “Il Gomitolo Perduto” insieme all’Istituto alberghiero IPPSEOA Aurelio Saffi. La manifestazione si inserisce nel calendario OFF della rassegna culturale “L’Eredità Delle Donne”, che si é svolta nel capoluogo fiorentino il 21, 22 e 23 settembre con la direzione artistica di Serena Dandini, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio. L'evento prevede uno show cooking di alcune studentesse dell’Istituto Alberghiero Saffi con i prodotti delle terre confiscate alle mafie. La brigata di cucina, tutta al femminile, ha messo in campo le competenze acquisite, diventando parte attiva di un'esperienza umana e formativa importante, basata sul concetto di rispetto della legge, unica strada per un futuro di benessere condiviso e di uguaglianza. La manifestazione, infatti, ha l’ambizione di esaltare il ruolo delle donne, del loro quotidiano lavoro e coraggio, del loro sostegno alla cultura cittadina. Ricco il programma della mattinata. Dopo i saluti istituzionali - di Cristina Grieco, Assessore Regionale per l’Istruzione, Formazione e Lavoro, di Francesca Lascialfari, dirigente scolastico dell’Istituto Alberghiero Saffi, e di Massimo Fratini, Assessore Comunale per Associazionismo e Volontariato - hanno preso la parola Fiammetta Borsellino, figlia del giudice Paolo, Raffaella Conci, presidente della cooperativa sociale “Terre Joniche – Libera Terra”, e Mimma Dardano, presidente della Onlus “Il Gomitolo Perduto.

 

Sapori locandina300

 PROGRAMMA

 

 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I Cookie tecnici impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra cookie policy.

Accetto i Cookie da questo sito.